Dalle necessità di approvvigionamento fino alla realizzazione di progetti solo ieri impensabili, con iT’s Tissue 2018 abbiamo costruito assieme il tissue del domani

 

È del 1954 lo schema a piramide di Abraham Maslow che indica in 5 elementi i bisogni degli esseri umani. Alla base della piramide ci sono le necessità fisiologiche, al vertice la cosiddetta autorealizzazione.
 
Se la base è rappresentata dai semplici bisogni fisiologici, al gradino superiore c’è ciò che Maslow chiama “sicurezza“, vale a dire il sapere di essere sicuri di sopravvivere, di avere un’occupazione retribuita, di possedere oggetti personali. Andando avanti si trovano i bisogni di appartenenza, ciò che ci fa sentire parte di una famiglia, di un gruppo di amici, di una relazione d’amore. C’è poi il bisogno di stima, o meglio di autostima, che deriva da una soddisfazione di sé stessi che è qualcosa di più del semplice sopravvivere: essere amati, essere riconosciuti per ciò che si è. Al vertice della piramide c’è la realizzazione creativa, morale, l’abbracciare esperienze di apertura e universalità; in una parola, l’evoluzione.
 
Se trasportiamo lo schema di Maslow al nostro mondo, possiamo creare una “piramide del tissue” il cui vertice è in grado di indicare con esattezza l’assetto futuro della produzione.
 

Fisiologia: materiali e macchinari

Ciò che per le persone è rappresentato dal bisogno fisiologico di sopravvivenza, per il settore del tissue è il bisogno di materia prima. In questo contesto storico e culturale tutto ciò che è approvvigionamento sta a questo livello: materia prima, energia e macchinari. Al futuro di questo genere di bisogni rispondiamo con progetti sempre più performanti, con macchinari in grado di risparmiare energia, con logiche produttive che rincorrono traguardi ecologici in ogni fase della lavorazione.
 

Sicurezza: funzionamento e assistenza

La sicurezza, per la produzione del tissue, è rappresentata dalla certezza di processi continui, di prestazioni garantite, di assistenza continua ed efficace. A questo bisogno diamo risposta con progetti al top di gamma, con soluzioni avveniristiche, con logiche 4.0 di assistenza remota che garantiscono interventi ovunque, in tempo reale, 24 ore su 24 per 365 giorni all’anno.
 

Appartenenza: essere membri di una famiglia

Là dove le singole persone hanno necessità di sentirsi parte di una famiglia che protegga e sostenga, nel tissue, essere parte del gruppo di iT’s Tissue significa avere il riconoscimento e la dedizione dei migliori specialisti sul mercato, pronti ad ascoltare, comprendere e risolvere.
 

Stima: il rispetto del ruolo

Non c’è molto da dire, nella Tissue Valley ogni azienda, ogni persona, è accolta, riconosciuta e rispettata. Per produrre tecnologia utile, siamo convinti che il primo passo sia conoscere a fondo le necessità delle persone, dai tecnici agli amministratori d’azienda. Noi sappiamo farlo, lo pretendiamo da noi stessi, e lo facciamo nel pieno rispetto dell’italian lifestyle, con il sorriso, un buon bicchiere e il meglio della nostra cucina.
 

Autorealizzazione: i sogni che diventano realtà

Anche le aziende hanno bisogno di una realizzazione superiore, perché il lavoro non è solo business ma è anche sogno, perfezione, voglia di cambiare il mondo. Ecco allora che insieme ai nostri clienti siamo riusciti a raggiungere questo traguardo, fondando un nuovo modo di intendere il tissue e delineando per tutti la strada del futuro. Grazie al dialogo, all’ascolto, alla partecipazione di partner e committenti, le 12 aziende della Tissue Valley hanno realizzato qualcosa che va oltre la produzione. Abbiamo creato una tecnologia intelligente ma anche sensibile, che rende possibile il sogno di aziende più sicure, più redditizie, più ecologiche, più confortevoli per coloro che lavorano, che realizzano prodotti migliori e rendono l’esperienza del consumatore finale qualcosa di unico.
 
iT’s Tissue 2018 è la fine di un’epoca e l’inizio di una nuova era.
 
Stay tuned!